Archivi tag: italianità maltese

MALTA E L’IRREDENTISMO (PARTE I): IL PN E L’IRREDENTISMO “SPIRITUALE” (1883-1905)

Una singolare espressione dell’irredentismo italiano, senza dubbio l’unica con i tratti qui delineati, si riscontra nell’esperienza e nell’operato del Partit Nazzjonalista (Partito Nazionalista maltese, di seguito PN) negli anni che dalla sua fondazione, come “Partito Anti-Riformista” (di seguito PAR) nel 1883 ad opera di Fortunato Mizzi (La Valletta, 1844 – La Valletta, 1905), attraversano, fino al 1945,  data spartiacque del “secolo breve”, quel concentrato di eventi e di esperienze che fu la prima metà del ‘900.

Per parlare della genesi e dello sviluppo del Partito, è fondamentale un breve tratteggio del retroterra che caratterizzò lo sviluppo di una piena coscienza ideologica e sentimentale, in quanto Nazione, nell’Arcipelago Maltese.

15326388_1139214119448709_2350617104723406146_nIl legame tra l’Arcipelago e l’Italia, continentale e insulare –  mi riferisco alla Sicilia –  è databile, esaminando la comune genetica delle popolazioni di queste terre, almeno al 1091, data che segna l’inizio della dominazione sull’isola da parte dei Normanni che controllavano il Sud Italia, passati i più di due secoli di dominio arabo. È infatti appurato che Continua a leggere

LA VOCE IRREDENTISTA N.38

Simbolo MIRI definitivo

Pubblichiamo il 38° numero de “La Voce Irredentista”, bollettino informativo del Movimento Irredentista Italiano.

Gli articoli all’interno:
– Viaggio nella Somalia italiana
– Malta e l’irredentismo (Parte I)
– La vicenda Palatucci: possiamo cantar vittoria?
– Fronte greco-albanese: un calabrese c’era

All’interno, oltre all’editoriale, anche l’abituale rubrica “Stoccata finale”.

Clicca qui sotto per leggere la Voce.

La Voce Irredentista n.38

Consigli per una visualizzazione ottimale: dopo aver cliccato sul link riportato qui sopra, aprire il menu “Finestra”, poi scegliere “Modalità a schermo interno”.

Buona lettura.

Il Consiglio Direttivo del Movimento Irredentista Italiano