Archivi tag: irredentismo italiano a Nizza

QUANDO NIZZA INSORSE PER TORNARE ITALIANA

In seguito alla cessione alla Francia della contea di Nizza, avvenuta nel 1861 dopo la ratifica dell’infausto Trattato di Torino firmato l’anno precedente, parte della popolazione scelse di emigrare nel Regno d’Italia dando vita alla prima fase del rinomato “esodo nizzardo”: su un totale di 44.000 abitanti, emigrarono in Italia oltre 11.000 nizzardi.

I nizzardi rimasti dovettero affrontare i severi colpi della politica snazionalizzatrice francese, la quale provocò Continua a leggere

Annunci

Comunicato 23-IV-2015

Il Movimento Irredentista Italiano è lieto di comunicare ufficialmente l’inizio del rapporto di collaborazione con l’Associazione “Societas Scuti”, movimento irredentista nizzardo di recente costituzione.

L’accordo giunge a coronamento di un percorso comune intrapreso qualche anno fa, in seguito alle numerose amicizie strette con i patrioti di Nizza e consolidatesi nel tempo. La stretta collaborazione con gli irredentisti nizzardi si inquadra nell’ampio ed ambizioso progetto di difesa dell’italianità delle terre irredente, obiettivo che il Movimento Irredentista Italiano persegue sin dalla sua fondazione e che considera centrale sotto ogni aspetto. In particolare, nella peculiare realtà nizzarda, questo nuovo canale di lavoro permetterà di proseguire nel difficile, ma vitale, processo di riscoperta dell’identità italiana di Nizza e della vecchia contea nonché delle tradizioni, della lingua e della cultura locali, caratteristiche innegabilmente legate all’Italia e alla sua storia.

Nella città natale di Garibaldi, uno dei Padri della Patria, si torna finalmente a parlare concretamente di italianità, con il sogno di poter volgere, un giorno, la statua dell’Eroe dei due mondi verso Roma.

Viva l’Italia!

Il Consiglio Direttivo del Movimento Irredentista Italiano

Miri + Scuti