IL MOVIMENTO

Simbolo MIRI definitivoIl Movimento Irredentista Italiano è un’organizzazione patriottica ed irredentista che si propone di difendere e promuovere l’identità, la storia, la cultura, la lingua e le tradizioni italiane, sia all’interno dei confini della Repubblica Italiana che nelle regioni legate storicamente e culturalmente all’Italia poste all’esterno di questi ultimi. Tali regioni, di cui il Movimento intende difendere e riaffermare l’italianità, sono (in ordine alfabetico): confine italo-francese del 1939, Corsica, Dalmazia, Fiume (e isole del Quarnaro), Grigioni italiano, Istria (e Venezia Giulia), Malta (arcipelago), Nizza (ed ex contea nei confini del 1861), Pelagosa, Ticino.

Il Movimento intende farsi promotore di un progetto che convogli al proprio interno le forze nazionali che si riconoscono nei valori del patriottismo e dell’irredentismo, nella volontà di assicurare alla Nazione il recupero della piena sovranità, nella missione di riscoprire la storia d’Italia e di ricostruire l’autentica identità italiana quale venne concepita dai patrioti e dalle associazioni che contribuirono al raggiungimento dell’Unità nazionale.

Il Movimento è apolitico, apartitico e costituisce un fronte trasversale con lo scopo di convogliare al proprio interno tutte le sane forze nazionali verso il raggiungimento dei suddetti scopi. Il Movimento si fa erede delle storiche associazioni irredentiste e patriottiche, degli eroi nazionali, degli irredentisti morti per la causa nazionale.

Il Consiglio Direttivo del Movimento Irredentista Italiano