8 SETTEMBRE

Non dimenticare. Mai. Questo è quanto il Movimento ha sempre sostenuto sin dalla sua costituzione.

L’8 settembre di 73 anni fa veniva resa nota l’ignobile “resa senza condizioni” che il governo Badoglio aveva firmato cinque giorni prima. Giorni durante i quali i vertici militari autori della disonorevole firma continuarono ad inviare i soldati italiani a morire, per tentare di arginare il famoso sbarco anglo-americano di Salerno, ben consci dell’inutilità di tale sacrificio. Ripetiamo: fu una RESA, non un armistizio.

Quel giorno venne ufficializzata la cessione della sovranità italiana (militare, politica, economica) agli eserciti alleati invasori. Quel giorno il re ed il capo del governo fuggirono da Roma lasciando centinaia di migliaia di soldati al fronte senza ordini, in balia della prevedibile reazione tedesca. Quel giorno la popolazione del confine orientale italiano venne abbandonata alla furia sanguinaria dei partigiani comunisti jugoslavi.

La tragedia che rappresentò l’8 settembre è storia nota. Ancora oggi l’Italia sconta le conseguenze di quella sciagurata e vergognosa resa incondizionata. L’indipendenza e la libertà per le quali centinaia di migliaia di patrioti lottarono, immolandosi, durante il Risorgimento, nelle guerre d’Indipendenza, nella Grande Guerra, vennero vendute allo straniero, firmando al buio una resa destinata a segnare il futuro dell’Italia in ogni aspetto della vita della Nazione.

Un giorno da ricordare per quello che rappresentò e per ciò di cui, a 73 anni di distanza, è ancora espressione. Un giorno in cui, tuttavia, il tricolore deve comunque garrire al vento. A mezz’asta o con un drappo nero, ma sempre e fieramente esposto, a perenne memoria della nostra storia, del coraggio dei nostri fratelli che, per difenderlo dagli invasori inglesi, americani e slavi, in quei tragici giorni di settembre, in barba ad un re, un governo ed uno stato maggiore vili e codardi, scomparvero per sempre.

Il Consiglio Direttivo del Movimento Irredentista Italiano

ansa155197411004143528_big1

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...