I piani di Tito nel 1944

È in atto in questi giorni una pesante polemica per quanto riguarda la “Battaglia di Gorizia” del 1943. Non intendo esacerbare gli animi, ma portare un modesto contributo sulla questione. Fu l’inizio di una liberazione o i primi segnale di un’altra occupazione straniera? Alcuni fatti: Smodlaka allora ministro degli Esteri di Tito su “La questione delle frontiere fra Italia e Iugoslavia – Nuova Jugoslavia giugno-luglio 1944” dice: «Tutta la Venezia Giulia per diritto di nazionalità, Fiume per motivi economici e Trieste per ragioni geografiche ed economiche appartengono alla parte iugoslava dell’Adriatico». Tito appoggiava il ministro e il 14 settembre reclamava alla radio l’Istria e il Litorale sloveno. Palmiro Togliatti, 7 febbraio 1945: «Non solo noi non vogliamo nessun conflitto con le forze di Tito e con le popolazioni iugoslave, ma riteniamo che la sola direttiva da darsi è che le nostre unità partigiane e gli italiani di Trieste e della Venezia Giulia collaborino nel modo più stretto con le unità di Tito». Federazione comunista di Udine, 6 aprile 1945: «Friulani, dovete comprendere che il diritto dei nostri fratelli sloveni a raggiungere il sacro confine del Tagliamento è pienamente giustificato da ragioni storiche, geografiche ed etniche». Testo del manifesto affisso sulle mura delle case di Gorizia in data 2 maggio 1945: «Goriziani! Dalle piccole formazioni partigiane si è venuto a formare un regolare esercito iugoslavo di cui la IV armata in collaborazione del IX Corpus che ha dato prova di sè in tante battaglie, ha liberato Gorizia, Monfalcone e Trieste le quali vogliono vivere nella Iugoslavia di Tito federativa e democratica». Non credo servano commenti: fu una vera liberazione conoscendo già nel lontano 1944 quali erano le mire di Tito? Iugoslavia federativa e democratica. Si prevedeva un plebiscito per conoscere il parere delle popolazioni liberate?

[Lettera pubblicata su Il Piccolo il 19 aprile 2012 da Giuseppe Aizza – Staranzano (Gorizia)]

Un pensiero su “I piani di Tito nel 1944

  1. Anfrea

    perchè non si scrive anche che c’è una canzone titina che reclama per sino Venezia e tutto il triveneto, il bresciano fino ad arrivare a Milano?

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...